Martina Meneghini: nata per centrare tutti gli obiettivi

Un volto giovane ed espressivo, sensualità, voglia di mettersi in gioco. Parliamo di Martina Meneghini – in arte glamour – , giovanissima fotomodella che ha fatto del suo lavoro una forma di espressione e crescita artistica. Nulla lasciato al caso, ogni scatto trasuda femminilità, forza e cura del dettaglio.

Ciao Martina, e grazie per essere qui. Abbiamo molte domande, sei pronta?

Sono nata pronta.

Si può dire che rappresenti la bellezza made in Italy, di che città sei originaria?

Sono nata a Marostica la famosa cittadina veneta dalla tipica piazza a scacchi vicino Bassano del Grappa dove sono cresciuta.

Si può diventare modelle per puro caso, mentre per molte rappresenta il raggiungimento di un sogno covato per anni fin dall’infanzia. Come e quando hai capito che questa era la tua strada?

Fin da piccina. A otto anni praticavo danza e un sacco di sport finché sono arrivata al mondo del teatro. Ero una bambina molto intraprendente solare e amavo tutte le forme d’arte. Adoravo farmi fotografare oltre che recitare così mia madre ( ex truccatrice) mi accompagnava a vari casting finché sono stata notata da un’ Agenzia di modelle che mi ha portata a Canale Italia. Lì, ho fatto esperienza come valletta nel talent show di Giacomo Celentano ma ho capito presto che il mondo della TV non mi interessava quanto il set fotografico. Sopra un palcoscenico non mi sentivo molto a mio agio, invece con i servizi  fotografici mi veniva tutto spontaneo, come se fossi nata per quello.

Ho guardato le tue foto, e la tua bellezza colpisce. Non è frutto della casualità, come hai costruito la tua immagine?

La mia immagine é nata spontaneamente, nel tempo. Devo ringraziare anche vari fotografi tra cui: Dennis Castelli e Alessandro Caramagna che mi hanno stimolata nel credere sempre in me stessa e di posare sempre con spontaneità d’animo. La mia immagine catturata rappresenta tutta la mia essenza, tutto ciò che sono dentro e provo o ciò che non riesco ad essere nella vita reale e così lo esprimo dietro un obiettivo: una donna forte, decisa estremamente sicura di sé ma, sensuale e provocante e sì, forse a volte arrabbiata.

Parliamo un po’ del tuo lavoro. Com’è stato il tuo ingresso nel mondo della moda?

Come accennavo sopra sono stata seguita dalla mia mamma un artista anche lei, che mi ha sempre spinta a seguire i miei sogni. Ho iniziato con la danza per poi arrivare al teatro, poi dopo esser stata notata dall’agenzia di Dennis Castelli nel padovano, sono riuscita a partecipare al talent show di canale Italia come ti dicevo prima. Dopo alcuni mesi il mio volto è richiesto moltissimo per lavori beauty per poi arrivare ai veri propri cataloghi.

Negli scatti che ho visto, un particolare che spicca è il tuo sguardo. E’ profondo, espressivo. Cosa cerchi di comunicare?

Comunico tutto ciò che provo dentro… Quando poso io non penso, mi esprimo e basta e ci metto sempre il cuore. La fotografia mi ha aiutata nei momenti difficili della mia vita e continua a farlo. Ci credo così tanto che quando non riuscirò più a esprimere quello che ho dentro, semplicemente smetterò di posare.

Essere fotomodella è un lavoro meno passivo di quel che si possa pensare, non basta mettersi in posa. E non basta un “click”. Come ti prepari prima di posare?

Quando si posa si usa il corpo e ovviamente l’immagine é molto importante. Per mia fortuna ho un metabolismo veloce, odio la palestra e pratico ogni tanto danza ma ho poco tempo, tra lavoro e famiglia. Mi ritengo fortunata oltre a curarmi ogni giorno la pelle non faccio nient’altro.

A livello di idee invece quando sono chiamata da qualche fotografo per la mia personalità e stile, la sera molte volte ritaglio e creo nuovi outfit. E’ una mia grande passione, un momento di relax dove non penso ma creo. Per me creare é la parola d’ordine di ogni set. Non copio mai ma esprimo tutto ciò che mi passa per la testa.

Il tuo lavoro desta molta curiosità -e invidia- soprattutto fra le giovanissime. Quali sono gli aspetti più elettrizzanti del tuo lavoro?

Innanzitutto mi permette di viaggiare un sacco e vedere ogni settimana posti diversi oltre che conoscere nuove persone. Ho la possibilità anche di incontrare degli artisti a tutto tondo.

Sono figlia di due due artisti e da loro ho ereditato la passione per l’arte. Amo da morire il mio lavoro, ogni settimana ho nuovi outfit nuovi look e sempre nuove opportunità. Un continuo arricchirsi di arte, idee ed emozioni.

Ci sono stati momenti in cui la tua bellezza è stata un ostacolo?

Alcuni descrivono la bellezza come un fardello. Si una volta dovevo pubblicizzare un prodotto e mi hanno levata metà trucco, raccolto i capelli e cercato di farmi meno bella perché il prodotto doveva risaltare di più del mio viso. Oppure a volte ricercano visi diversi più irregolari per pubblicità, ma mi pare anche ovvio che ciò accada.

Sappiamo che sei anche una mamma, una scelta coraggiosa da fare da giovanissima. Come coniughi la tua vita da mamma con il tuo lavoro?

Sono una donna felicemente divorziata per scelta, quindi per ora non posso allontanarmi troppo con lunghe trasferte mentre mia figlia é con il nonno. Mio padre è molto dolce ma e se la lascio troppo con lui me la vizia…  Come tutti i nonni del resto. In realtà sono io a soffrire di più la sua assenza. Cerco di gestirmi i lavori per non trascurare Emma ma é difficile lo ammetto, infatti non mi fermo mai e riposo raramente perché anche fare la mamma é un lavoro. Ma devo dire che se non avessi avuto Emma, ora non sarei qui ci metto la mano sul fuoco! Perché lei é stata e sarà sempre il mio principale stimolo per perseguire tutti i miei obiettivi.

Ti occupi anche di bellezza e make-up, da quel che ho letto. E’ diventato un secondo lavoro o per ora è solo una passione?

Quando sono rimasta incinta, essendo io incapace di stare a riposo  ho iniziato a studiare moda e Make-Up . Ormai é diventato un lavoro lo ammetto, ho già tre attestati e continuerò a studiare fino al trucco teatrale e scenografico. Amo veramente tutto ciò che é arte e sono nata curiosa. Il mondo del Make-Up mi appaga tanto quanto posare! Come modella ho molti progetti in mente per cui, seguitemi!

Nella vita di tutti i giorni, fuori dai set, come ti piace vestire?  Hai uno stile definito o ti piace essere sempre una donna diversa?

Non ho uno stile definito ma me lo creo nuovo ogni giorno mi piace molto indossare jeans skinni e leggins aderenti. Credo che con un abito esprimiamo la nostra personalità e se mi sveglio arrabbiata mi vesto con un felpone gigante e leggins, se sono di buon umore perdo un pò di tempo e mi vesto più aderente.

Odio i vestiti elaborati lo ammetto , sono “rock” ed essere troppo “perfettina” mi fa sentire a disagio. Non amo vestirmi sportiva ma sempre con look “rock” e con un immancabile stivaletto da biker. Unica cosa che voglio sempre di marca é la borsa, deve essere maxi, odio le pochette.

Insomma, tra lavoro e famiglia sei sicuramente una donna molto impegnata. Hai qualche hobby o passione con cui ti rilassi nel tempo libero?

Amo ballare ma non in discoteca. Amo la danza vera e propria. Oltre a danzare amo leggere, scrivere e disegnare. Quando ho tempo quindi mi dedico ad altre discipline ma sempre in ambito artistico.

 

Anche se giovanissima, sembra che tu abbia già la tua vita in pugno. Hai altri obbiettivi per il futuro, lavorativi e non?

Si ho già tutto in mente. Continuerò a studiare moda e Make-Up oltre che Parrucco. A breve aprirò una mia agenzia di modelle, vorrei trasmettere  l’amore che io stessa ho messo in questo lavoro. 

Grazie per le belle risposte Martina, è stato un piacere. Vuoi lasciarci con un consiglio per tutte le giovani che vogliono seguire le tue orme?

Abbiate pazienza e non abbiate fretta. E’ un mondo difficile, ci vuole anima e passione. Circondatevi di persone che amano la fotografia e la moda e andrete lontano. Non arrendetevi, quando cadete rialzatevi subito e mettetevi sempre a studiare e non smettete mai di crederci.

Di: Carmine Mino

Model: Martina Meneghini / Facebook / Instagram

Ph: Alessandro Caramagna / Facebook / instagram