Bibian Blue: l’atelier delle muse

Bibian Blue non è solo moda: è un universo di originalità trasformato in abiti ed accessori che sono stati letteralmente scolpiti con la meticolosità e la perizia della scienza dell’immaginazione di storie neo-romantiche interpretate  da muse retrò non esenti dall’ambiguità e dalla sofisticazione.
Appartenente ad una stirpe artistica di antiquari e gioiellieri di Barcellona,  Bibian è una veterana della moda alternativa di prestigio; pioniera nella confezione artigianale di corsetteria, riunisce sotto il marchio Bibian Blue più di  decadi di collezioni e premi distintivi per una moda inclassificabile, unica e molto sensuale, che esplora senza posa i limiti tra innovazione e tradizione.

Dal suo atelier, l’evoluzione dei suoi disegni combina tecnica ed intuizione, simbologia ed ispirazione onirica, attraverso uno sviluppo costante di materiali non convenzionali applicati a canoni reinterpretati, estrapolati dalla Storia dell’Arte europeo e pre-Moderno.

La sua trasversalità artistica riprende tendenze di discipline diverse come la pittura, la scultura, il teatro ed il circo, la musica ed il comic …Intagli, ricami e piume si combinano con sete, cuoio e vinile in  accessori e abiti idealizzati e molte volte personalizzati per ogni cliente. Le creazioni concettuali di Bibian Blue sono – nel presente – reminescenze precise di un passato sognato da un futuro immaginato.

Le sue collezioni evocano manifestazioni di realtà ancora non-nate, che sono a propria  volta rappresentazioni melanconiche di un’ epoca che ancora deve arrivare. Reinventando stili di influenza mitologica, barocca e ne-classica, i disegni di Bibian Blue si elaborano dalla sperimentazione tecnologica e creativa di nuove forme, pezzi e tessuti futuristi, che confluiscono in un divenire di abiti esclusivi ma funzionali, essenzialmente femminili.

La concezione del tempo in Bibian Blue è nella pratica la constatazione del passato, del presente e del futuro che convivono attraverso la creazione, nello stesso spazio. Uniti nella stessa dimensione, i diversi tempi giocano a identificarsi, a interpellarsi e ad adorarsi senza che risulti impossibile distinguere il principio di interazione delle sue influenze mutue. Le creazioni in sé, sono la autoreferenza più plausibile.

La carriera di Bibian Blue come disegnatrice comincia nell’anno 2000 con la sua prima collezione di moda, che ebbe un grande successo in tutta la scena underground europea, quando confermò la sua presenza in vari festivals in tutto il continente.
Nel 2001 apre il suo negozio showroom, nel centro di Barcellona. Un luogo unico da dove passano clienti tra i quali troviamo nomi molto conosciuti nel teatro, nella musica e nel cinema.
Le linee della marca sono diverse, passando dalla sobrietà ed eleganza a creazioni molto piu anticonformiste e radicali, ma sempre con il rialzo della figura femminile e la sofisticazione dei tessuti.
Il corset l’accessorio chiave delle sue collezioni, e può essere utilizzato separato o in vestiti.

Le sue collezioni attuali combinano vestiti molto più coloriti e immaginativi con canoni più elaborati e femminili, connettendosi  così con un pubblico vario, tanto come età che come tendenze.
Prende ispirazioni diverse dalle avanguardie artistiche così come dai grandi creatori d’alta moda, della scena pop retro, la musica, il cinema, il fumetto ed i vestiti d’epoca.

Appassionata di corsetteria, attualmente ha più  di 50 canoni diversi ispirati a tutte le epoche e per tutti i gusti, mantenendo femminilità. Glamour e originalità come elementi comuni.

Di: Sara Ballini

Stylist: Bibian Blue