Bambi Lovedoll

Ciao Bambi, facciamo due chiacchiere… qual’é il tuo fotografo preferito?

Questa è una domanda difficile. Sicuramente adoro lavorare con Janwillem den Hollander, per questa ragione ho fatto con lui le foto del mio libro, ma ci sono tanti bravissimi fotografi con cui ho già lavorato. Adoro anche Wild at Heart Photography sono molto sexy. 

Ci sono ancora sorprese per te nel mondo del Fetish e della fotografia erotica?

Certo che ci sono e sono alla ricerca di queste sorprese tutti i giorni. Amo guardare le fotografie di belle ragazze con vestiti creati da vari stilysts o leggere le varie riviste sul genere. Ci sono moltissimi bei lavori in giro per il mondo e molti m’ispirano a fare meglio, sempre di più.

Definisci le parole “bellezza” e “Fetish”.

Secondo me la bellezza non è collegata con la sessualità. Può essereci qualcosa di bello, straordinario ma non mi eccita. Mentre se qualcosa é Fetish, mi eccita moltissimo, trovo lo stile Fetish un modello intrigante e raffinato che da un tocco di personalità in più a ogni donna.

Cosa pensi ti abbia portato ad essere una modella Fetish?

Credo che sia un po’ per il mio aspetto, 

i tatuaggi, i seni non rifatti, e i piercing…ah, e naturalmente, il mio bel culo… io poi ho cercato di essere sempre me stessa, senza mai interpretare o fingere di essere qualcuno che non sono, ho assecondato sempre le mie passioni. Mi hanno detto che avrei potuto guadagnare un sacco di soldi se mi fossi resa disponibile a fare un certo “tipo” di servizi fotografici o video, ma se non mi piacciono o non mi coinvolgono, non lo faccio. Non li trovo particolarmente stimolanti, anzi, il più delle volte sono solo volgarità gratuite .

Mi piacciono molto i tuoi seni naturali. Cosa ne pensi della chirurgia estetica?

Se non ti trovi a tuo agio con una parte del tuo corpo: fallo, ma stai molto attenta a che il risultato sia ciò che vuoi veramente e se lo vuoi tu, non gli altri. Ci sono molte donne che si sono pentite quasi subito del loro seno rifatto chirurgicamente, se non lo senti tuo non vedo proprio come si riesca a portarlo o a esibirlo. Mi piacciono le mie “tettine piccole”, credo che la forma sia bella e non penso di operarmele. Comunque, ho rifatto le labbra.

Quando ti guardi allo specchio, credi di vedere davvero quello che vedono gli altri?

Sicuramente no. Conosco il mio corpo come nessun altro e ci sono cose che non mi piacciono e che gli altri non vedono, ma sono anche sicura che ognuno di noi ha un suo particolare fascino innato e una bellezza che pochi riescono a vedere e a focalizzare in maniera non esteriore. Ci sono persone apparentemente “belle”, simpatiche o estroverse che colpiscono ma, quando le conosci la moggior parte delle di loro mostra la sua “vera” faccia, e sono arroganti e disgustosi. Un po’ come il pulcino che, ammira la bellezza dal gatto e ha paura del gallo.

Parliamo di “Circus Circus: Wilcommen to Bambiland”, perché hai deciso di pubblicare questo libro?

Il libro é un idea di chi lo pubblica, in realtà. Un giorno mi sono svegliata ed il mio sogno era diventato realtà: avevo una e-mail da un editore che mi chiedeva di pubblicare un libro. Che domande! Ero così emozionata e non ci ho pensato un momento. Sono contenta del risultato: la casa editrice non ha imposto limitazioni a me o al fotografo, potevamo fare quello che volevamo, quindi immagino che il libro sia una bella introspettiva sulle mie fantasie…

Sei perennemente a dieta come la gran parte delle donne?

So che non ci crederà nessuno ma la verità é che non l’ho mai fatto. Mi piace cucinare è uno dei miei hobbies preferiti. L’unica cosa che ho fatto è che, invece di bere succo di Mango tutto il giorno o altre bevande fantasiose dal dubbio risultato, bevo semplicemente acqua. Fortunatamente per me non mi piace troppo il cioccolato… eccetto le torte al cioccolato. 

Se una ragazzina ti chiedesse che bisogna fare per diventare una Fetish model, cosa risponderesti?

O lo sei, o non lo sei… Non è sufficiente vestire le modelle e poi truccarle, per quanto possono essere bellissime, se non fa parte di loro, non funzionerà…Potrei dire che c’è bisogno di un certo sguardo, di un certo modo di essere. Devo dire che se la ragazza non è eccitata da quel che sta facendo e non si diverte, non ha senso e nessun fotografo pur bravo che sia non caverà da lei nulla di buono, perché devi essere portata naturalmente a questo tipo di cultura dell’immagine e dell’immaginario.

Dicci qualcosa del mondo del Fetish tedesco, è uno stile molto conosciuto nel tuo Paese?

Dipende da dove vivi. Nelle grandi città come Berlino o Amburgo c’è una grande scena e molte feste dove puoi divertirti… e grazie a Lady Gaga e Kate Perry praticamente tutti sanno com’é un vestito di latex… e cosa si prova a portarlo. Quasi tutte le donne si trasformano con un certo tipo di abbigliamento. Il bello che si trasformano anche le loro menti, si trovano immediatanente a loro agio sotto quella deliziosa seconda pelle.

Model: Bambi Lovedoll

Di: Sara Ballini