AlulA BeBop: “A” La nostra Testinomial

Lo studio Hipgnosis ha disegnato la copertina del disco The Dark Side of the Moon dei Pink Floyd, il disco più influente del secolo scorso, raffigura la dispersione della luce attraverso un prisma triangolare.

I significati sono tanti quanti gli interlocutori destinatari e recettori di questo logo. Il disco, come tutta l’arte, parla di rivelazione, il raggio di luce è percepito come un flusso bianco, ma non lo è, il prisma triangolare muta la tua sensibilità percettiva, ti permette di vedere la luce per quello che è, al di là della limitatezza della tua biologia sensoriale. Ogni fascio di luce è in realtà un flusso variopinto, quasi indecoroso per la sua allegria allegorica, non è un caso che proprio l’arcobaleno sia stato scelto dal movimento LGBT come proprio simbolo, l’arcobaleno è la realtà nascosta, è il senso delle cose oltre quello che puoi capire, l’arcobaleno è 42.

Alula BeBop è luce, prisma e scomposizione in un solo personaggio, l’appianamento del tempo, adesso, prima e dopo, coesistono in un luogo dove la rivelazione si mescola alla finzione, per salvarti la vita. Alula raggiunta questa consapevolezza sa di aver rotto i limiti genetici in cui ogni persona è imprigionata, in fondo ogni detenuto, esiliato, emarginato, sogna il ritorno alla libertà per scopare. La realizzazione erotica è terapia.

Questo è molto altro è Alula BeBop, fumetto cult BDSM di Max Capogna. Un classico del porno, perché la pornografia può essere arte, se rivela. Alula torna a scomporre la luce per i lettori del Web.

di: Mirko Oliveri

Tutto quello che vuoi sapere su AlulA BeBop è sul suo Sito!

Copyright © Max Capogna